Pages

domenica 12 luglio 2009

Un mese dopo - One month later

E rieccomi qui, un mese dopo l'accensione di questo piccolo e magico pezzetto di tecnologia che da un mese, appunto, sto portando sull'orecchio destro. Un po' il rientro al lavoro, un po' lo studio dei libri per la tesi e un po' il mac fuori uso a lungo (nonché il fatto che in mezzo a questi ho anche un po' di vita da vivere!) , non ho più avuto tempo di scrivere niente dal giorno dell'attivazione dell'impianto.

Ed è proprio di questo che voglio parlare: credo che si noti anche dai video qui sotto, ma è stato uno dei momenti più emozionanti della mia vita, se non il più emozionante. È stato come riemergere da troppo tempo passato sott'acqua senza respirare, mi ha investito un senso di leggerezza che continua a durare tutt'ora. In un primo momento, quando collegarono l'impianto al PC e cominciarono a tararlo, ero un po' sconcertato perché sentivo dei rumori fastidiosi, che rimbombavano sulla bocca dello stomaco dandomi nausea: pensai che se fosse stata quella la sensazione che dà l'impianto allora mi ci sarebbe voluto un sacco di tempo per addattarmici.

E invece...

A un certo punto la dottoressa mi fece sentire una serie di toni, dei quali io dovevo dirne il livello di sopportabilità (volume più alto possibile) e il livello minimo di percezione (volume più basso possibile). Rimasi stupito dalla nitidezza della loro percezione. Subito dopo le lessi il labiale mentre diceva: "Adesso accendiamo l'impianto". Cercavo di stare calmo ma il mio nervosismo era tradito dalla mano con la quale mi stavo torturando la barba.

E all'improvviso...

"Adesso se parlo senti la mia voce?"

O qualcosa del genere. Non importa cosa avesse detto di preciso. Quello che mi colpì nel profondo dell'animo fu la *percezione*, mai stata più chiara e forte, del fatto che lì in quella stanza ci fosse un suono, in questo caso la voce della dottoressa.

Ca**o.

La sento.

E via alla rottura della diga! Valle di lacrime fra me, mamma, i medici e Jodi, increduli di un tale inizio.

Subito dopo feci un piccolo test logopedico, quanto basta per capire se riuscissi a cogliere la discriminazione fra le varie lunghezze di un piccolo gruppo di parole predefinite, superato senza troppi problemi. Cosa impensabile con le vecchie protesi. Capii che sebbene la strada fosse e sarà ancora lunga, il mio cervello finalmente aveva voglia di correre, di rimettersi in moto, di riprendere là dove si era fermato tutto.

Oggi a distanza di un mese posso dire che la cosa sorprendente dell'impianto è che ho sempre fatto piccoli passi in avanti, mai in indietro. Non importa quanto fossero lunghi i passi, sono sempre stati verso una sola direzione, quella giusta. Faccio due sedute di logopedia a settimana, e per me è un divertimento, stresso i miei coinquilini perché mi aiutino con piccoli test a casa, e soprattutto certe volte sembro un bimbo curioso di capire cos'è questo o quel suono... infatti questo mese è stato costellato qua e là di quelli che ho chiamato Momentimpianto, momenti in cui l'impianto mi rivela piccole sorprese, come ad esempio:

• rumore della carta e dei sacchetti di patatine, odioso! :P
• la mia mano mentre mi spazzolo via qualcosa dalla manica
• gli uccelli! ARGH... chi è che ha detto che il loro cinguettio è piacevole? Io li sento come rane che gracidano, forse su questo c'è bisogno di ancora più tempo, chissà, o forse nel mio giardino covano solo cornacchie e gazze, boh...
• all'appello non potevano mancare le cicale, le quali mi hanno fatto rischiare di cercare del napalm da usare in giardino. Mi fanno andare fuori di testa...
• la mia maglietta buttata sul letto... non immaginavo che anche oggetti così "morbidi" potessero fare un rumore, sebbene sia lieve..
• il rumore del gas dei fornelli, il rumore di rotolamento delle gomme della mia auto, i motorini, i pianti dei bambini (grrr...), e tanti altri che ormai non mi ricordo perché pian piano stanno entrando a far parte della mia normalità quotidiana, com'è giusto che sia. Tranne le cicale però, eh, a quelle non riuscirò mai a abituarmi!

Insomma, l'impianto si sta rivelando un vero e proprio piccolo miracolo, e sta facendo di me un devoto a Grame Clark, l'inventore dell'impianto multicanale e fondatore della Cochlear™, la marca dell'impianto che ho io (NdA: questa *non* è pubblicità verso la Cochlear™, ma sto semplicemente riportando la mia testimonianza). Adesso, fra l'appartenere al mondo degli udenti e l'appartenere al mondo dei sordi, finalmente torno a riavere la mia "terza via", la quale non è mai stata così chiara come oggi.



Here I am, back again one month after this little and amazing piece of technology's turning on, that I am wearing on the right ear since one month, as I already said. Squeezed between work comeback, thesis' books studies and the Mac thas was out of order (as well as the fact that I have a own true life!), I had no time to write something to post here sinche CI's activation.

That's what I'm going to talk about: I guess that it's evident if you watch at the two videos below here, but it's been one of the most moving days of my life, if not the most dramatic at all. It was like resurfacing after too much time being pushed under water, a weightnessless that took me then and it's still taking me now. At a first glance, when they plugged CI to the PC and started to set up it, I was disconcerted because I was feeling some perturbing noises, they resounded in my stomach, I was feeling a bit sick: I thought that if it was the CI's feeling I would have needed long time to get used to it.

And instead...

Some moments after, the doctor let me hear some beeps in order to set up discomfort and minimal perception levels. I was astonished about the clear perception. Soon after, I read doctor's lips saying: "Ok, now we are going to turn on the CI". I was trying to stay calm, but my nervousness was betrayed from my hand that was torturing my beard.

Suddenly... "Now if I talk, can you hear my voice?" or somewhat like. Doesn't care what she said. What shocked me in the deep of my soul was the *cognition*, never had it more clear or strong, that there was a noise in that room, in this case was the doctor's voice. F**K. Yeah, I hear it! Ok, let's break the dam, starting a valley of tears between me, Mom, medics and Jodi :D

Two hours after, I did a little speech therapy test, in order to understand if I was already able to discriminate different lenghts in a restricted group of words. I did it without troubles. I understood that, although the path was and will be long, at last my brain had the wills to run, to restart from there where all this stopped.

Today, after one month, I can say that the amazing fact about CI is that I have always done steps forward, never back. Little or giant steps, they are always in the right direction, forward. I have two speech therapy sessions a week and it's a fun for me, I'm distressing my flatmates because I always ask them to do little speech therapy tests at home, and above all sometimes I look like a child, because I'm just curious to know what this or that noise was. In fact, this month was spotted here and there of that thing I call
Implamoments, moments when the CI reveals me little surprises, like as:

• paper or chips packages creaking, hateful! :P
• my hand when I sweep away something from my sleeve
• birds. UGH! ...who said that their twittering is pleasantful? I hear them like croaking frogs, maybe I need some more time or I have my garden plenty of crows and magpies..huh...
• to be absent at the roll-call is impossible for the cicadas, I almost risked to look for some napalm to buy and use in my garden... they drive me crazy!
• my T-shirt when I launch it over the bed... I didn't imagine that two "soft" thing can make a noise
• stove's gas, my car's rolling tyres noise, scooters, babies weeps (grrr...) and so many other noises that I don't remember anymore because they are slowly entering into my everyday life, it's right. But I will never, ever, get used to cicadas!

So, CI is revealing itself as an amazing little miracle, and it's making me as a devote to Graeme Clark, the multichannel CI's inventor and Cochlear™ founder (A/N: this is *not* advertising about Cochlear™, I'm simply reporting my experience). Now, between being a member of hearing people and being a member of deaf people, finally I'm having my "third way" back, and it has never been so clear as today.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

carissimo, vuoi diventare il mio maestro di coclearologia? vedo che ti stai dando da fare per battermi, stai volando come un aereo supersonico come me, nel giro di un mese, come me, siamo diventati autonomi, complimenti!!!!! è questo che dovrebbe o deve fare una persona neoimpiantata! altrimenti.... siamo sull'aereo, ma non si vola!!!!! dimmi tutto? vai bene adesso o sei ancora intontito? all'inizio, tutto da fastidio, ma poi tutto passa! io dico sempre con il mio tecnico: " voglio sentire forte!" ma lei ha paura che io faccia un brutto incidente se vado forte con i miei impianti, e io le ho risposto: " se ci sento troppo, abbasso io i volumi!" ma non vedo l'ora di tararmeli bene questa volta, m'aveva messo il silenziatore, cioè quando sono fuori nel caos, gl'impianti attenuano i rumori, invece voglio il massimo!
vedo che stai migliorando! complimenti! ciao da alessandro pulga!

Mighe ha detto...

Ciao caro Alessandro! Mi fa piacere che anche tu stai andando bene. Sai che anche io credo di avere attiva l'opzione di attenuamento rumore? Altrimenti non mi spiego perché nei posti caotici invece di sentire quello che mi aspetterei dal caos (rumori forti, casino, etc) mi si attenua tutto, voci comprese! Martedì ho la prossima revisione della mappatura, chiederò e poi ti farò sapere. Ciao! :)

Carlotta ha detto...

Mi hai fatto venire la pelle d'oca!
Mi rimarrà per sempre impresso il tuo racconto nella mente: te che giochi con le foglie per ascoltarne il rumore.
Io amo quel suono...

Continua a condividire con noi, così ci dai modo di imparare dalla tua esperienza!
Baci!

Ennio ha detto...

Ciao, sei 1 mese avanti a me. Io sono stato attivato stamattina. Continuo a seguirti per capire che cosa mi aspetta. Grazie!

sara ha detto...

Oh yes! Hateful is exactly the right word for chip bags!! They got a little more bearable at my next Map but still are not something I tolerate well. This week on vacation I am experiencing shouting children. I'm glad that I have two months experience now with the CI.

Jodi Cutler Del Dottore ha detto...

I have copiato ed incollato you...keep going, the fan club is expanding...e ti prego di non farmi aspettare troppo tempo tra. Come e' andato ieri???
Un abbraccione,
Jodi

Mighe ha detto...

Grazie a tutti per i commenti! - Thanks to everbody for your comments! They're always welcome.

Sara: another noise I don't tolerate - no way! - it's plastic bottle creaking when you press them. Eeeww...! And the very first 30 secs when I turn on the CI in the morning, something like "Hey, no! No! Silence please, I've just awaken up!" :D

Anonimo ha detto...

ECCOMI QUà CARO MICHELE! IERI MATTINA (22\7\09) SON ANDATO CON MIA SORELLA A REGGIO PER FARE LA RITARATURA DEI MIEI 2 IMPIANTI PERCHè CI SENTIVO MALISSIMO, HO DETTO SUBITO CON IL TECNICO: "HO FATTO GL'IMPIANTI PER SENTIRE E CAPIRE FORTE O PER PEGGIORARE LA SITUAZIONE, CIOè PARI ALLE PROTESI CHE AVEVO PRIMA?" LI HO FATTI TARARE 2 VOLTE, ORA HO LA BOBINA TELEFONICA CON IL RAPPORTO 8:1 PRIMA INVECE ERA 3:1 A DESTRA E 1.1 A SINISTRA, ALZATO I VOLUMI 2 VOLTE...... E SON TORNATO A VOLARE COME PRIMA! ORA I MIEI 2 IMPIANTI VANNO CHE E' UNO SPETTACOLO! SE VUOI SENTIRE E CAPIRE VERAMENTE BENE, CARO MICHELE.... I 130 IN AUTOSTRADA SONO COME I 10 IN CITTà!!!! DEVI ANDARE PIù VELOCE CON LE ORECCHIE, CIOè VAI PIANO IN MACCHINA MA L'IMPIANTO NON PUò ANDARE PIANO! VA TARATO IN MODO CHE CI SENTI CHIARO, FORTE E BENE! ORA SON VERAMENTE SODDISFATTO! CàPITA RARAMENTE QUESTA COSA, 1 VOLTA OGNI 4 ANNI, NON SPESSO, DEL RESTO SON STATO MOLTO CONTENTO! PRIMA, MI TOCCAVA DI METTERE I SOTTOTITOLI ANCHE PER SEGUIRE LA PUBBLICITà! "IMPOSSIBILE PERò MA QUANDO CI SI SENTE MALE .... SCOCCIA ANCHE AGLI ALTRI FARSELO RIPETERE!!! CARO MICHELE HO ANCHE L'INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA, 10450@email.it E TI DICO UNA BELLA COSA ADESSO: AL TELEFONO, CELLULARE CON AURICOLARE, CI SENTO E CAPISCO BENE CON TUTTE E 2 LE ORECCHIE, IL SUONO E LA PAROLA SONO UGUALI, NON HO PIù LE PREFERENZE DI PRIMA, PRIMA PER 6 ANNI USAVO IL SINISTRO CON L'ESPRIT 3G, UNA VECCHIA ROCCIA DELLA COCLEAR, QUELLO SI CHE ANDAVA BENE, POI PIANO PIANO, CON 2 FREEDOM FATTI REGOLARE BENE, MA BENE-BENE ALTRIMENTI CI SENTI MALE, ABITUAVO ANCHE IL DESTRO, ROBA CHE MOLTE PERSONE NON FANNO, USANO SOLO UN ORECCHIO E FANNO MALE! VUOI FARE UNA PROVA AL TELEFONO SOLO QUANDO 6 PRONTO? 3384202416 èIL MIO NUMERO DI CELLULARE!!! CARISSIMO, ASPETTO TUE NOTIZIE, SICCOME ABITIAMO VICINI, CIRCA 100 KM, CHISSà, CON LA FRECCIA ROSSA CI METTO UN ATTIMO A VENIRTI A TROVARE CON LA MIA COMPAGNA! VEDREMO! FAMMI SAPERE!
UN'ALTRA COSA: IL TUO ORECCHIO SINISTRO è SANO O PORTI UNA PROTESI NORMALE O è IN ATTESA ANCHE LUI DI FARE L'IMPIANTO?
CIAO CIAO
ALESSANDRO PULGA IL BIONICO DI CASALECCHIO DI RENO BOLOGNA!

Anonimo ha detto...

c'è anche un'altra cosa che ti devo dire Michele! quando ti tarano l'impianto, fai in modo che la tua voce e i suoni siano perfetti in entrambe le orecchie, stai lì finchè non ci senti e non capisci bene! son stato un mese che capivo malissimo, ho notato che non parlavo correttamente, c'è un detto che dice: " parlo come sento!" o cose del genere, nel senso che le persone che stanno intorno a te capiscono subito che sei in difficoltà quando parli male cioè non correttamente, io mi sforzo di parlare bene come valentino rossi, lui è capace di parlare come una mitragliatrice, io balbetto poco, ma ho notato che se gl'impianti son tarati benissimo, il sordo diventa una persona normalissima! e può anche cantare! facci caso! facciamoci valere!

alessandro pulga

Posta un commento